Testata territorio

La Storia - La chiesa parrocchiale

Mercoledì 08 Febbraio 2012 17:50
Stampa PDF
Indice
La Storia
Dal Medioevo, castello e ville
La chiesa di San Salvatore
La chiesa parrocchiale
Luciano Manara
I fratelli Guerino e Carletto Besana
Gli ultimi anni
Tutte le pagine
La chiesa parrocchiale

Il primo sicuro accenno di una chiesa dedicata a San Vito in Barzanò resta tuttora quello del "Liber Notitiae" della fine del secolo XIII. Per i secoli precedenti nulla è rimasto a testimoniare l'esistenza di questa chiesa, ma si ha ragione di credere che in Barzanò non sia mancata prima del secolo X una piccola chiesa non battesimale e senza sacerdote, costruita dagli abitanti del luogo e dedicata ai santi martiri Vito e Modesto. Finché la Canonica col suo fonte battesimale si mantenne in efficienza, la vita religiosa di Barzanò si svolse presso la chiesa di S. Salvatore, e sul suo sagrato si seppellivano i morti. Col successivo disgregarsi della Canonica la cura delle anime venne a poco a poco esercitandosi presso la chiesa di S. Vito, chiesa vicana comunitaria, che nel 1398 si trova già dotata di un discreto beneficio con un proprio sacerdote cappellano, popolarmente eletto. E' col padre gesuita Leronetto Clavone, mandato dal Cardinale Carlo Borromeo nel 1567, che si ha la prima descrizione della chiesa: era situata fuori dall'abitato, aveva una sola navata, misurava 15 braccia in lunghezza ed altrettante in larghezza; conteneva tre altari sotto le rispettive cappelle a volta ed elevate da terra mediante un gradino; l'altare maggiore, con predella, aveva un tabernacolo in legno dipinto. Le altre due cappelle minori avevano l'altare ma senza paramenti; il restante della chiesa non aveva né volta né soffitto, ma era coperta solo di tegole e con pavimento in disordine. La casa parrocchiale si addossava alla chiesa verso mezzodì e ad essa si accedeva per una porta che comunicava altresì con il campanile.

La chiesa fu ampliata verso la fine del Seicento e ancora tra il 1700 e l'800. Nel 1821, durante i restauri alla cappella della Beata Vergine del Rosario, venne scoperta un'ara romana dedicata a Giove Summano. Questo fece pensare che la chiesa fosse stata in origine un delubro pagano. Nel 1833-34, su disegno dell'architetto Biagio Magistretti, si iniziarono i lavori di allargamento a tre navate, e prolungamento a levante con altare, coro e sacrestia a mezzodì. L'interno con le cappelle venne ulteriormente rimaneggiato, così come la casa parrocchiale. Durante i lavori, sotto la chiesa vennero trovati diversi sepolcreti e dove si aprì la terza navata, venne rinvenuto il fondamento di un vecchio campanile con i resti di due piccole navate di precedenti cappelle. Inoltre furono trovate antiche muraglie sugli avanzi di altre ancora più antiche e muri di straordinaria grossezza appoggiati sopra colonne. Dopo questo ampliamento, dell'antica chiesa non rimase che una piccola parte, senonché il lento ma continuo sviluppo del paese indusse, cento anni dopo, il parroco ad eseguire un altro ampliamento col trasformare la chiesa alla forma di croce latina, prolungandola verso levante a ridosso della collina, su disegno dell'architetto bergamasco Giovanni Barboglio. La facciata della chiesa, semplice e disadorna, è forse rimasta come l'aveva descritta per la prima volta padre Leonetto nel 1567 e continua tuttora a rimanere tale nella sua antica bellezza.



In Evidenza

22° CORSO DI PROTEZIONE CIVILE

13 Settembre 2018, 00.00
22d-corso-di-protezione-civile     L'11 ottobre 2018 avrà inizio il 22° Corso di Protezione Civile organizzato dal Corpo Volontari Protezione Civile della Brianza di...

AVVISO SCADENZA IMU E TASI - ACCONTO 2018

05 Maggio 2018, 00.00
avviso-scadenza-imu-e-tasi-acconto-2018 Si ricordano le scadenze previste per il 18 giugno 2018: SCADENZA ACCONTO IMU 2018: il 18 giugno scade il termine per il versamento dell'acconto...

LEGGE 5 LUGLIO 1982 N. 441 - PUBBLICITA' SITUAZIONE...

06 Febbraio 2018, 00.00
legge-5-luglio-19082-n-441-pubblicita-situazione-patrimoniale-titolari-cariche-elettive In relazione ai disposti di cui alla Legge 5 luglio 1982 n. 441, la Prefettura di Lecco rende noto che nei giorni di martedì e giovedì dalle ore 10,00...

PROGETTO CONTROLLO DEL VICINATO

14 Dicembre 2017, 00.00
progetto-controllo-vicinato CONTROLLO DEL VICINATO COMUNE DI BARZANO' Anche sul territorio di Barzanò è partita l’iniziativa del “Controllo del Vicinato” volta a...

LEGGE 5 LUGLIO 1982 N. 441 - PUBBLICITA' SITUAZIONE...

24 Ottobre 2017, 00.00
legge-5-luglio-19082-n-441-pubblicita-situazione-patrimoniale-titolari-cariche-elettive In relazione ai disposti di cui alla Legge 5 luglio 1982 n. 441, la Prefettura di Lecco rende noto che nei giorni di martedì e giovedì dalle ore 10,00...

LINEE PROGRAMMATICHE 2016-2021

08 Novembre 2016, 00.00
linee-programmatiche-2016-2021 In allegato si pubblica la relazione relativa alle linee programmatiche 2016/2021 dell'Ammistrazione Comunale eletta il 5 giugno 2016.

Che Tempo Fa

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione accetta il loro uso. Guarda nel dettaglio i termini della legge privacy policy.

Accetto i cookies per questo sito.